Quantcast

Obbligo vaccinale, Zingaretti: in condizioni estreme necessarie misure straordinarie

Roma – “Figuriamoci se non sono d’accordo” con Enrico Letta sull’obbligo vaccinale per tutti, non solo per il personale sanitario e scolastico. “L’anno scorso nel Lazio avevamo introdotto l’obbligo del vaccino antinfluenzale agli over 65, decisione impugnata perché non è materia regionale.”

“Penso che in estreme condizioni non bisogna avere paura di introdurre misure straordinarie ed eccezionali almeno per un periodo transitorio e per alcune categorie. Da un medico che non ha fiducia nella scienza non mi farei mettere un’unghia addosso, dubito che possa continuare a esercitare”. Lo dice il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, intervistato da Monica Guerzoni sul ‘Corriere della Sera’.

Un documento del Cts sprona a potenziare le vaccinazioni contro il Covid per gli over 60. Nel Lazio siete pronti? “Sui vaccini siamo i primi. Da dieci giorni abbiamo mandato i camper vaccinali nei paesini sotto i 10 mila abitanti, che d’accordo con i sindaci si posizionano al centro del paese e, con i medici al seguito, vanno alla ricerca dei 100mila motivi che tengono lontane le persone dalla vaccinazione.”

“Una moral suasion per aggredire le ultime sacche. Ecco, fa rabbia poi vedere dei soloni della politica che strizzano l’occhio ai no vax mentre migliaia di operatori sanitari lavorano terrorizzati nei reparti”, conclude Zingaretti.