RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Ognibene (PD): “Oggi è un giorno perfetto per volare, oggi penso che il futuro sia un dovere!”

Più informazioni su

“Oggi è un giorno perfetto per volare, oggi penso che il futuro sia un dovere!”

Daniele Ognibene, un giovane per cambiare il Lazio

E’ stata una campagna elettorale intensa e votata al cambiamento quella condotta da Daniele Ognibene, candidato Pd al Consiglio della Regione Lazio. Da cinque anni assessore al comune di Velletri (Rm), Ognibene a soli 31 anni è un giovane con molta esperienza nell’amministrazione pubblica. “Nel corso di questa campagna – commenta il candidato – ho comunque avuto modo di conoscere realtà che non conoscevo. E’ stata una esperienza faticosa sì, ma che mi ha fatto capire come mai in questo momento, i giovani hanno voglia di fare per riscattare il proprio futuro”.

“L’ Italia – prosegue Ognibene – non è solo quella che i nostri governanti ci prospettano. L’Italia è un paese pieno di eccellenze e di persone capaci ed oneste. Per questo ho deciso di candidarmi, e credo che in un momento in cui si ha bisogno di un forte cambiamento, sostenere un giovane sia un investimento verso il futuro. Sarò il rappresentante delle esigenze dei cittadini e mi auguro che il rinnovamento che serve alla Regione possa avvenire anche sostenendo me. Questo è il mio marchio di fabbrica e al di là del risultato finale ci rincontreremo dopo le elezioni, non intendo sparire: io resto in campo”.

La campagna elettorale di Daniele Ognibene si è basata su alcuni punti fermi. Al primo posto abbattere i costi della politica. Abolizione dei finanziamenti pubblici, Ognibene si batterebbe, se eletto, anche per la riduzione dello stipendio dei consiglieri che non può essere superiore a quello di un sindaco. Convinto che la politica debba ritornare ad essere credibile, ha promesso di rinunciare al vitalizio nel caso in cui dovesse diventare consigliere: “Sarebbe uno schiaffo morale nei confronti di mio padre che, dopo aver lavorato una vita come operaio percepisce 900 euro, e un’offesa verso molti miei coetanei che probabilmente non andranno in pensione mai”. Oltre al vitalizio, rifiuterebbe e proporrebbe di cancellare anche il trattamento di fine mandato per i consiglieri regionali (4mila euro per 18 mesi).

Al secondo posto l’ambiente visto, non come vincolo, ma come risorsa per uno sviluppo sostenibile e il rilancio dell’economia locale. Di conseguenza il terzo punto è una mobilità sostenibile sia per uno stile di vita migliore dei pendolari, sia per abbattere l’inquinamento dovuto al trasporto su gomma. “Salvaguardando l’ambiente è indispensabile rilanciare il territorio del Lazio ed è possibile farlo grazie alle tante bellezze del presenti nel nostro territorio: archeologia, enogastronomia, agricoltura, tutte eccellenze che possono servire sia per rilanciare il turismo, sia per creare nuovi posti di lavoro. Ed è proprio ai giovani come lui, per il loro ingresso nel mondo del lavoro che Daniele Ognibene ha inserito nel suo programma regole certe per accedere agli stage.

Per il candidato al Consiglio regionale del Lazio un punto fermo rimane la cultura: “Rifiuto il pensiero che le attività culturali siano semplicemente un costo da tagliare- commenta Ognibene che prosegue – Dobbiamo intendere la cultura come volano economico e considerarla un diritto da tutelare e valorizzare. L’immenso patrimonio culturale italiano rappresenta una reale possibilità di crescita economica ed umana. Investire nella cultura significa investire nella democrazia: con il suo valore educativo è capace di portare sviluppo, di produrre una identità comune e creare cittadini consapevoli. La cultura è coesione sociale e lotta alla discriminazione”.

Daniele Ognibene, candidato Pd al Consiglio della Regione Lazio.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.