Omceo consegna mascherine, Magi: a medici va garantita sicurezza

Roma – Consegnate questa mattina dall’Ordine provinciale di Roma dei Medici-Chirurghi e degli Odontoiatri (OMCeO) altre 6mila mascherine del tipo FfpP2 al personale medico di tre strutture sanitarie: quella poliambulatoriale territoriale Santa Caterina delle Rose della Asl Rm2, il Santa Maria della Pieta’ della Asl Rm1 e l’Azienda ospedaliera San Camillo. Un quantitativo e’ stato consegnato anche alla Comunita’ di Sant’Egidio.

L’iniziativa segue la distribuzione della scorsa settimana di 60mila mascherine agli iscritti all’Ordine che ne avevano fatto richiesta attraverso il sito web istituzionale e in base alle effettive necessita’ di tutela nei luoghi di lavoro piu’ a rischio di contagio. Stamani e’ stato lo stesso presidente dei camici bianchi capitolini, Antonio Magi, a portare i dispositivi di protezione individuale (Dpi) ai colleghi delle varie strutture utilizzando il camper messo a disposizione dell’Ordine dall’Istituto Rotariano per la Tutela del Patrimonio Culturale Onlus.

Con lui i consiglieri Musa Awad e Roberto Bonfili. A ogni tappa del percorso odierno Magi ha anche incontrato i direttori generali delle Asl di competenza: Flori Degrassi, Fabrizio D’Alba e Angelo Tanese. È stata poi la volta della Comunita’ di Sant’Egidio e dell’incontro con il referente Gianni Guidotti. “L’Ordine di Roma vuole essere accanto ai propri iscritti con una serie di iniziative a tutela della loro salute e dei loro pazienti, anche contribuendo a fornire gli indispensabili DPI, cosi’ come fatto nei giorni scorsi” ha sottolineato Magi, che si e’ messo personalmente alla guida del camper con cui sono state distribuite oggi le mascherine.

“Quindi abbiamo accolto le richieste di dispositivi Ffp2 da parte di alcuni nostri colleghi operanti nelle tre strutture, per consentire loro di svolgere in sicurezza il proprio lavoro. Ugualmente abbiamo ritenuto doveroso accogliere la richiesta della Comunita’ di Sant’Egidio che svolge un’importante e meritoria opera a favore dei piu’ bisognosi che, per tale motivo, sono anche piu’ a rischio in questa situazione di perdurante emergenza”. L’OMCeO della Capitale, intanto, continua con altri due camper, con a bordo il vicepresidente Pier Luigi Bartoletti, ad effettuare da giorni tamponi e test sierologici in varie zone e strutture dove sono stati segnalati casi di contagio e possibilita’ di nuovi focolai di infezione.