Omceo Roma: data 27 dicembre per vaccini è pro forma, rischio rimanere fermi

Roma – “Le prime vaccinazioni al personale sanitario a partire dal 27 dicembre? Credo che quella data sia un ‘pro forma’ per dire ‘partiamo tutti il 27′, ma il rischio e’ di ritrovarci il 28 tutti fermi…”. Cosi’ il presidente dell’Ordine dei medici di Roma, Antonio Magi, interpellato dall’agenzia Dire in merito all’annuncio dato nei giorni scorsi dal ministro della Salute, Roberto Speranza, e dal commissario straordinario per l’emergenza, Domenico Arcuri, secondo cui il prossimo 27 dicembre l’Italia parita’ con le prime vaccinazioni contro il Covid al personale sanitario.

“Dobbiamo aspettare che arrivino dosi a sufficienza- ha proseguito Magi- La data indicata, piu’ che altro, e’ una manifestazione della comunita’ europea per dire ‘iniziamo a vaccinare tutti insieme il 27 dicembre”.

I primi a vaccinarsi, intanto, saranno proprio gli operatori sanitari che, come aveva sottolineato Speranza in aula al Senato, sono quelli che “lavorano e operano in prima linea”.

Il vaccino per loro non sara’ comunque obbligatorio: “Vaccinarsi per gli operatori sanitari rimane sempre e comunque un obbligo deontologico- ha commentato infine Magi alla Dire- Ritengo che la risposta da parte dei colleghi sara’ comunque importante”.