Quantcast

Omceo Roma: in calo curva Covid, pensare ad alte patologie

Più informazioni su

Roma – “Purtroppo il Covid ha toccato anche tutto quello che sono le altre malattie. Gli ospedali diventando reparti Covid hanno dovuto chiudere la normale attività chirurgica, di prevenzione: tutti i pazienti cardiopatici o diabetici, per esempio, non sono magari stati seguiti in questo periodo, perché le strutture erano piene di malati Covid.”

“Ora che la curva epidemiologica sta andando bene e gli ospedali si sono liberati, si può quindi ricominciare l’attività ma bisognerà recuperare tante prestazioni anche negli ambulatori pubblici.”

“In questo senso bisognerà potenziare i servizi, anche attraverso i fondi del Pnrr, cercando di dare più possibilità sul territorio di prevenire e curare le malattie, e quindi cercare di seguire i pazienti in prossimità, evitando di mandarli in ospedale con i conseguenti affollamenti”. Così Antonio Magi, presidente dell’Ordine dei medici di Roma, rispondendo a una domanda sui Pronto soccorso nuovamente pieni per patologie non-Covid, durante una intervista con ‘Gli inascoltabili’, trasmissione in onda su Nsl radio.

Più informazioni su