RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Omceo Roma: con Municipio II siglata intesa, bisogna migliorare insieme

Più informazioni su

Roma – Prosegue l’opera di rafforzamento della presenza dell’Ordine provinciale di Roma dei Medici-Chirurghi e degli Odontoiatri (OMCeO) sul territorio della Capitale e della sua area metropolitana. Siglato questa mattina un nuovo protocollo d’intesa con le istituzioni locali, stavolta con il Municipio II. A sottoscrivere il documento di collaborazione sono stati la presidente dell’importante Municipio di Roma, Francesca Del Bello, e il presidente dei medici capitolini, Antonio Magi; presenti alla firma il consigliere e coordinatore dell’Area rapporti con i comuni e Affari Esteri dell’OMCeO, Foad Aodi, e Laura Elena Pacifici, membro della Commissione Solidarieta’ e Cooperazione Internazionale. Tra i punti previsti dall’intesa c’e’ la costituzione di un tavolo interistituzionale in integrazione con la Asl Rm1 con l’obiettivo di monitorare la sanita’ locale e il fabbisogno di servizi nel territorio, favorire lo scambio d’informazioni e il rapporto medici e cittadini a difesa del diritto alla salute, la promozione di iniziative congiunte con i rappresentanti delle associazioni di pazienti e i professionisti del settore sanitario.

“E’ un ulteriore tassello che oggi poniamo nella costruzione di un rapporto sempre piu’ capillare, stretto e istituzionale con il territorio e con i suoi residenti- ha sottolineato Magi- C’e’ necessita’ di rinsaldare la fiducia dei pazienti verso i medici e al contempo offrire piu’ ascolto e presenza. Le istituzioni come i municipi possono interagire con noi per monitorare le possibili criticita’ e programmare meglio l’offerta di servizi. L’Ordine e’ un ente sussidiario dello Stato- ha ricordato il suo presidente- e come tale deve tutelare la salute dei cittadini oltre che vigilare sull’etica della professione. Essere presenti sul territorio, collaborare con le istituzioni che lo governano, con i presidi sanitari e con i medici che vi operano e’ un nostro preciso dovere”.

“Con la presidente Del Bello il confronto alla base di questo protocollo e’ stato molto costruttivo- ha aggiunto Aodi, promotore dell’iniziativa- L’intesa odierna serve anche a mettere in evidenza il ruolo dei comuni e dei municipi in ambito sanitario e delle politiche sociali, avvalendosi anche del supporto dell’Ordine. Ora e’ importante mettere in campo attivita’ concrete, come occasioni congiunte d’informazione, azioni di prevenzione e di collaborazione per affrontare eventuali criticita’ ed emergenze, quali, ad esempio, quelle connesse ai rifiuti a Roma su cui l’Ordine ha gia’ mostrato tutta la sua attenzione”. L’intesa segue quelle gia’ attivate con il Municipio III, le Asl Rm4 e Rm5, i Comuni di Cerveteri, Ladispoli, Civitavecchia e Tivoli.

 

Più informazioni su