Omceo Roma: patentino per chi lavora a contatto col pubblico

Roma – “Quando si lavora con il pubblico non e’ possibile che rimanga la liberta’ assoluta, questo vale sia per i medici sia per gli insegnanti. Chi lavora a contatto con i cittadini ha il dovere di tutelarli e tutelarsi. Serve dunque una sorta di ‘patentino’ per continuare ad esercitare la propria professione”. Cosi’ il presidente dell’Ordine dei medici di Roma, Antonio Magi, nel corso di un’intervista rilasciata all’agenzia Dire.

“Occorre attenzione sulla scuola, dobbiamo continuare a salvaguardarla- prosegue Magi- perche’ iniziamo ad avere qualche problema con le varianti, soprattutto con quella inglese. Sembra che ci sia una parte del corpo docente che sta rifiutando di fare il vaccino.”

“Per evitare questi problemi il governo potrebbe pensare di rendere la vaccinazione obbligatoria per tutti coloro che lavorano a stretto contatto con il pubblico”. D’altronde la Regione Puglia, ricorda Magi, ai sensi della legge 81 sul risk management “ha gia’ reso il vaccino un requisito indispensabile”.