Quantcast

Omceo Roma: tamponi a tutti complicato, velocizzare vaccinazione

Roma – “Sottoporre a tampone tutti gli studenti delle scuole del Lazio e’ molto difficile, e’ piu’ ragionevole puntare sul potenziamento delle vaccinazioni all’intero personale scolastico e alle famiglie”. Cosi’ Antonio Magi, presidente dell’Ordine dei medici di Roma, intervistato dalla Dire.

“Ritengo- ha precisato- che il risultato dei tamponi debba essere affidabile e certo. Non ci si puo’ basare esclusivamente sulla coscienza delle famiglie che dovrebbero provvedere in autonomia, in quanto i plessi scolastici non sarebbero in grado a livello organizzativo di prevedere un sistema cosi’ complesso.”

“Le scuole della regione Lazio sono poi prive del medico scolastico che avrebbe potuto contribuire a questa esigenza. L’Omceo Roma ha piu’ volte sottolineato alle istituzioni regionali l’importanza di avere questa figura. Di fatto a oggi, nonostante ci sia stata una delibera posta in essere dal Consiglio regionale, non vedo medici scolastici in attivita’”.

Magi scarta la possibilita’ di riaprire le scuole lunedi’ prossimo, anche nel momento in cui il Lazio dovesse passare in ‘arancione’. “La scuola deve ripartire dopo le vacanze di Pasqua. Riaprire qualche giorno prima non avrebbe alcun senso. Dopo le festivita’, qualora dovessero esserci dati epidemiologi regionali migliori, gli istituti scolastici dovranno essere pronti ad accogliere gli studenti”, ha concluso.