Quantcast

Onorato: Ostia ha potenziale turistico, serve rivoluzione

Roma – Alessandro Onorato assessore allo Sport Turismo Grandi Evnti e Moda di Roma Capitale intervenendo al programma Gli Inascoltabili in onda su radio New Sound Level fm90 ha rilasciato la seguente dichiarazione: “Su Ostia bisogna ragionare su una vera rivoluzione penso al lungomare, penso alla pineta. La formula E che ormai è nel dna di Roma, sta bene all’Eur. Su Ostia serve, mi auguro quanto prima, anche un bando internazionale per immaginare un lungomare diverso più accogliente esteticamente più bello e che comunichi al mondo che Roma è una città di mare.”

“La capitale d’Italia ha venti chilometri di costa è giunta l’ora di comunicarlo in maniera migliore e credo che su questo il sindaco Gualtieri abbia talmente le idee chiare che non c’è bisogno di ricordarlo”.

“Da fine maggio inizieremo le fiere turistiche da Francoforte a Tokyo. Ostia tornerà nelle fiere turistiche dove andrà Roma. E’ fondamentale girando il mondo comunicare che Roma ha il mare, molte volte si pensa che Ostia sia una realtà staccata da Roma, ma non soltanto il mare, penso anche agli scavi di Ostia antica che sono il secondo polo archeologico più esteso di Europa dopo Pompei, la pineta di Castelfusano…. C’è anche un tema di rivalutazione e riqualificazione di un territorio dalle potenzialità uniche che tra l’altro ci aiuterebbe a rendere i turisti più stanziali a Roma, se valorizziamo Ostia è probabile che una notte in più la fanno a Roma”. (Agenzia Dire)