Quantcast

Orlando: va bene candidatura Calenda, discutibile delegittimi primarie

Roma – “Non sono un fan delle primarie, non ho mai sostenuto che fossero un carattere essenziale del Pd a differenza di molti miei compagni di partito. Le primarie sono un mezzo e non un fine. Un mezzo pero’ che in momenti difficili ha saputo mobilitare energie, rompere rendite e sclerotizzazioni e consentito a molti cittadini di partecipare ad una scelta grazie alla passione e al sacrificio di tantissimi volontari”. Cosi’ su Facebook il vicesegretario del PD, Andrea Orlando.

“Detto questo, trovo assolutamente legittimo che Calenda si candidi a sindaco di Roma e altresi’ che decida di non partecipare alle primarie del centrosinistra- spiega Orlando- Mi pare invece assai discutibile il tentativo di delegittimare lo strumento con argomenti stravaganti, richiamando i limiti ed incidenti di percorso”.

“Ogni anno, purtroppo,la magistratura dopo ogni tornata elettorale apre inchieste su brogli e tentativi di brogli, voto di scambio e irregolarita’ di ogni genere- conclude Orlando- Nessuno si e’, per fortuna, azzardato a dire che le elezioni non vanno fatte”, ha concluso Orlando.