Quantcast

Orneli: per modernizzare Regione Lazio, necessaria legge su fiere prima possibile

Roma – “Auspico che le forze politiche lavorino affinche’ il testo sia migliorato e diventi legge il prima possibile. È giusto avere una legge moderna sulle fiere per disegnare passi avanti nel futuro e rafforzare una politica che la Regione in questi anni ha messo in atto”. Lo ha detto l’assessore regionale allo Sviluppo economico, Paolo Orneli, parlando nella commissione competente della Pisana dove e’ in discussione la proposta di legge sul sistema fieristico del Lazio.

“La situazione oggi e’ migliore rispetto a qualche anno fa, perche’ Fiera di Roma e’ uscita dal concordato e c’e’ una strategia di rilancio con alcune importanti manifestazioni stabilmente realizzate nella nostra regione. Per portare qui grandi appuntamenti internazionali occorre investire risorse pubbliche- ha spiegato Orneli- In questi anni abbiamo operato molto usando i fondi europei in maniera intelligente e avere una legge che definisce risorse specifiche aiuterebbe molto e rafforzerebbe l’indirizzo, che non e’ quello di dare soldi a pioggia ma rispondere al requisito di rafforzare le fiere internazionali che si svolgono sul nostro territorio. Noi siamo la regione di Roma e se c’e’ un adeguato investimento possiamo conquistare mercato e una capacita’ di attrarre piu’ grande di quella che abbiamo”.

Grandi appuntamenti internazionali da una parte, e dall’altra “una capacita’ di sostenere, come stiamo facendo, attraverso i voucher le imprese laziali a partecipare alle fiere, sia quelle che si svolgono sul nostro territorio che quelle fuori dal nostro territorio. Inoltre, avere quartieri fieristici che funzionano significa implementare il turismo congressuale”.

Passata la fase 1 dell’emergenza Coronavirus, progressivamente stanno ripartendo le varie attivita’ sul territorio nazionale: “Se le cose continueranno ad andare bene dal punto di vista epidemiologico e presumibilmente ripartiranno grandi appuntamenti fieristici dopo l’estate, non ci faremo trovare impreparati e anche in quest’ultimo scorcio del 2020 saremo presenti a questi appuntamenti per dare una mano affinche’ le nostre imprese colgano i servizi e le opportunita’ di cui necessitano”.