Quantcast

Orrico: buon lavoro ad Ammirati, Cinecittà eccellenza di Roma e d’Italia

Roma – “Ho voluto portare il mio personale augurio di buon lavoro ad Maria Pia Ammirati, nominata lunedi’ presidente di Istituto Luce-Cinecitta’, dopo essere stata designata lo scorso febbraio dal ministero per i Beni e le attivita’ culturali e per il Turismo. Nell’occasione, abbiamo parlato anche di strategie future, alla luce pure delle criticita’ dovute all’emergenza da Covid-19”. Cosi’ in una nota il sottosegretario Mibact, Anna Laura Orrico, titolare della delega al Cinema e all’Audiovisivo, che si e’ recata in visita a Cinecitta’.

“Con Ammirati e con il nuovo direttore generale Claudio Ranocchi- aggiunge- abbiamo parlato dell’opportunita’ di attivare forme di partnership tra Rai e Istituto Luce per la valorizzazione dei rispettivi archivi e di come commercializzare al meglio la produzione audiovisiva di Cinecitta’, dunque film, documentari, archivio storico. Ho inoltre sottolineato l’importanza di Cinecitta’ a supporto della Direzione generale Cinema per tutte le pratiche legate all’erogazione dei contributi previsti dalla legge cinema. Nell’occasione abbiamo anche affrontato il tema della crisi innescata dall’emergenza Covid-19, che ha colpito duramente l’intera filiera del cinema e dell’audiovisivo e dunque anche Cinecitta’”.

“E’ stata poi una grande emozione- continua Orrico- visitare le esposizioni permanenti di ‘Cinecitta’ si Mostra’, i grandiosi set all’aperto, di nuovo accessibili al pubblico, e il Miac, il Museo Italiano dell’Audiovisivo e del Cinema, che ha riaperto i battenti e merita assolutamente la visita. Un luogo di memoria e di racconto, dove e’ possibile viaggiare nel tempo rivivendo la meravigliosa storia del cinema attraverso esperienze immersive, installazioni interattive e approfondimenti. Ma anche un centro di studio e di formazione di altissimo livello. Insomma- conclude il sottosegretario- Cinecitta’ e’ sempre piu’ un’eccellenza tutta italiana, un punto di riferimento per il cinema mondiale di cui essere assolutamente orgogliosi”.