Palozzi: Regione ancora in silenzio su telecardiologia ‘Grassi’

Roma – “Continuiamo a seguire con attenzione l’annosa questione d Telecardiologia dell’ospedale Grassi di Ostia, il cui servizio sarebbe cessato il 15 febbraio scorso. Sul tema abbiamo subito presentato una interrogazione urgente ma ci saremmo aspettati dal presidente Zingaretti e dall’assessore D’Amato almeno una immediata rassicurazione mediatica su questo innovativo servizio, rientrante nel progetto di telemedicina, che prevedeva in organico tre tecnici di cardiologia, due cardiologi e un numero complessivo di 973 pazienti monitorizzati. Perche’ questo assordante silenzio istituzionale? Perche’ la Regione non dice ai cittadini la realta’ delle cose e se sia intenzione della medesima ripristinare la telecardiologia al Grassi? Ricordiamo che siamo di fronte a una tecnologia dalle molteplici applicazioni cliniche in ambito aritmologico, che puo’ salvare vite umane, creare indotto occupazionale ed essere vera e propria eccellenza sanitaria per tutto il Lazio”. Cosi’, in una nota, il consigliere regionale del Lazio e uno dei fondatori nazionali di Cambiamo con Toti, Adriano Palozzi.