Palozzi: Zingaretti nel 2020 o fa il Governatore o va a casa

Roma – “Forse stiamo chiedendo l’impossibile ma l’augurio che facciamo per il 2020 e’ che Zingaretti riacquisti la memoria e si ricordi di essere il presidente della Regione Lazio, un ente assolutamente bisognoso di rilancio dopo mesi, per non dire anni, di inefficienze amministrative e politiche inefficaci. Zingaretti e’ giunto a un punto di non ritorno, incapace di poter gestire il suo doppio ruolo, politico di segretario del Pd e istituzionale di Governatore del Lazio.”

“Dei due, l’uno. All’immobilismo, Zingaretti ha affiancato l’assenteismo, con conseguenze ancora piu’ negative al governo regionale. Economia, sanita’, mobilita’, rifiuti, tanti i settori in cui il centrosinistra sta fallendo. I cittadini meritano un presidente a pieno regime, altrimenti tanto vale ritornare al voto”. Cosi’, in una nota, il consigliere regionale del Lazio e uno dei fondatori nazionali di “Cambiamo” con Toti, Adriano Palozzi.