RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Palumbo: erba incolta e incuria mettono a rischio chiusura ville storiche

Roma – “Rischiano di chiudere perche’ lasciate al degrado, all’incuria e all’abbandono: Villa Ada, Villa Chigi, Villa Torlonia, Villa Glori e anche Villa Borghese. L’allarme lanciato dall’assessore Rosario Fabiano del II Municipio va preso molto seriamente. La sindaca Raggi e l’assessore Montanari intervengano con urgenza”. Cosi’ in una nota il consigliere del PD capitolino, Marco Palumbo.

“L’erba alta- prosegue la nota- riduce la fruibilita’ degli gli spazi verdi cittadini. Roma e’ il comune piu’ verde d’Italia con 3 milioni e 200mila mq di superficie ma la giunta Raggi lascia nell’incuria anche i luoghi piu’ preziosi di questo patrimonio ambientale. Parchi, ville storiche e giardini cittadini sono da mesi impraticabili. La vegetazione sovrasta ormai anche i marciapiedi. In assenza di interventi di sfalcio e manutenzione i cittadini sono costretti a convivere con vere giungle urbane molto rigogliose. Le gare annunciate dall’assessore Montanari sono ferme e la citta’ e’ sempre piu’ degradata. L’annunciato arruolamento di militari a nulla puo’ servire senza una macchina amministrativa efficiente”.

“Ad inceppare la delicata struttura amministrativa capitolina- sottolinea ancora Palumbo- sono state le scelte sbagliate sugli incari ai dirigenti capitolini, i tentennamenti e le mancate scelte politiche della giunta M5S. L’attuale situazione di ingovernabilita’ dei processi amministrativi e’ il risultato tangibile dei pasticci compiuti dall’amministrazione Raggi sulla macchina capitolina e su societa’ come AMA e Multiservizi. I conflitti, le promesse non mantenute e i cambi di manager bloccano l’operativita’ e le manutenzioni e il risultato e’ sotto gli occhi di tutti”.