Parente visita Villa Maraini: realtà importante

Roma – “Stamattina sono stata a Villa Maraini-Cri che da oltre 40 anni accoglie persone con dipendenze soprattutto da droga. Una realta’ importante per la citta’ di Roma e non solo, se pensiamo che la struttura e’ aperta giorno e notte per prendersi cura di chi ha bisogno.”

“Mi sono impegnata innanzitutto a discutere ed approfondire il manifesto internazionale promosso dalla Fondazione ‘Rome Consensus 2.0′ per una politica umanitaria sulle droghe. Un’esperienza emozionante soprattutto per l’incontro con le persone che stanno riscoprendo il senso e il valore della vita”. Lo ha dichiarato la presidente della commissione Igiene e Sanita’ del Senato, Annamaria Parente, durante la visita alla struttura capitolina.

La visita ha previsto anche un incontro con gli utenti della comunita’ terapeutica della fondazione, che hanno dato la loro testimonianza del percorso di cura che stanno affrontando e dei ragazzi impiegati nella cooperativa sociale di lavoro per ex tossicodipendenti.

“Sono felice- ha sottolineato Massimo Barra, fondatore di Villa Maraini- che le Istituzioni possano vedere di persona il lavoro che svolgiamo in favore degli oltre 600 utenti che ogni giorno ci chiedono aiuto sia in sede che in strada.”

“Infatti chi ha problemi di dipendenza patologica deve essere accolto senza limiti territoriali e con un’attitudine umanitaria. Per questo abbiamo lanciato a livello internazionale il Manifesto ‘Rome Consensus 2.0’ che chiede a tutti i governi del mondo di attuare una politica umanitaria sulle tossicodipendenze, proponendo soluzioni concrete”.