Patanè: infrastrutture e investimenti per rilancio post Covid

Roma – “Investire sulle infrastrutture materiali e immateriali del Lazio nei prossimi anni e’ l’unico modo per rilanciare l’economia regionale dopo la pandemia”. Cosi’ in un comunicato Eugenio Patane’, Presidente della VI Commissione – Lavori Pubblici, Infrastrutrure, Mobilita’ e Trasporti – alla Pisana.

“Prioritarie per l’economia e il sistema trasportistico regionale- aggiunge Patane’- sono le opere su ferro: dalla chiusura dell’anello ferroviario al potenziamento della Roma-Pescara; dal prolungamento della FL5 per Civitavecchia a quello della FL7 verso il Sud pontino, passando per la metro C e il miglioramento dell’accessibilita’ su ferro dall’Aeroporto di Fiumicino.”

“Bene dunque la strada intrapresa dalla Regione Lazio – al centro del convegno di oggi ‘Lazio, futuro in corso’ – di far ripartire l’economia regionale puntando sui grandi interventi infrastrutturali ferroviari e stradali con una sinergia di investimenti tra diversi enti pubblici. Decine di miliardi di euro- conclude Patane’- che consentiranno di aprire cantieri, rilanciando l’economia e l’occupazione su tutto il territorio”.