Quantcast

Pd, Alfonsi: Pineta Castelfusano patrimonio da salvaguardare

Roma – “Il degrado della pineta di Castelfusano si è progressivamente aggravato negli ultimi anni. Ai danni provocati dagli incendi che da qualche anno colpiscono la pineta, soprattutto in estate ma non solo, si aggiunge la formazione di cumuli di rifiuti di ogni tipo, vere e proprie mini discariche diffuse all’interno del parco, che rappresentano un’offesa per un patrimonio ambientale di primaria importanza per la nostra città”. Lo dichiara in una nota Sabrina Alfonsi, assessora capitolina all’Agricoltura, Ambiente e Ciclo dei Rifiuti del Comune di Roma.

“A fronte di questa situazione è necessario programmare azioni per quanto possibile tempestive e su più livelli, con interventi estesi di riforestazione e di cura endoterapica per i pini attaccati dalla Toumeyella parvicornis e di rimozione delle discariche”, ha aggiunto.

“A proposito di questi ultimi, con i fondi disponibili per l’anno in corso, il dipartimento Tutela Ambiente sta procedendo ad affidare gli incarichi tecnici finalizzati alla cosiddetta ‘caratterizzazione’, ossia l’individuazione delle tipologie di rifiuto presenti nel sito e la conseguente stima dei costi delle necessarie bonifiche.”

“Queste ultime saranno eseguite nel nuovo anno, quando diventeranno disponibili i fondi che abbiamo già richiesto in sede di formazione del bilancio previsionale 2022/2024 per appalti specifici di questo tipo.”

“E’ del tutto evidente però che le sole bonifiche non saranno sufficienti senza adeguate misure di protezione della Pineta. Un tema, quest’ultimo, che porteremo quanto prima all’attenzione del Tavolo per la sicurezza coordinato dalla Prefettura di Roma, per valutare insieme a tutti i dipartimenti interessati, al Municipio, alla Polizia Locale e alle Forze dell’Ordine le soluzioni da mettere in campo”. (Agenzia Dire)