Pd: Comune deve rimodulare servizi sociali

Roma – “Nel ringraziare per il contributo quanti hanno lavorato in queste ore per il Protocollo di intesa che aiuta i Comuni del Lazio a coprogettare con gli enti gestori affidatari dei servizi gli interventi sociali e socio-sanitari sui territori, in attuazione dell’art.4 del Decreto Cura Italia, facciamo un accorato appello a Roma Capitale perche’ attui subito le procedure idonee alla sua immediata esecutivita’. Non lasciare solo nessuno, combattere le disuguaglianze, dare certezza lavorativa agli operatori sociali, garantire i servizi per utenti e famiglie riconvertendoli in un’ottica di riprogrammazione e coprogettazione e’ riconoscere il prezioso lavoro del mondo sociale, ma anche l’aiuto di cui hanno bisogno tante famiglie romane.”

“Nei giorni scorsi avevamo chiesto a Roma Capitale opportune linee guida di riconversione dei servizi. Oggi grazie alla Regione Lazio, all’Anci Lazio, ai Sindacati, al Forum del Terzo settore e alle centrali cooperative possiamo godere di un protocollo che aiuta ad andare in questa direzione. Roma non lasci solo nessuno. Siamo pronti a collaborare”. Cosi’ in una nota Erica Battaglia della direzione regionale del Pd, Giovanni Zannola consigliere comunale Dem, l’assessora alle politiche sociali del Municipio VIII Alessandra Aluigi, i consiglieri municipali Caterina Boca del II, Sara Alonzi del III, Maura Lostia del V, Gianfranco Gasparutto del VI, Valeria Vitrotti del VII, Claudia Pappata’ del IX, Margherita Weylam del X, Daniela Cirulli del XII, Julian Colabello del XIV ed Agnese Rollo del XV.