Quantcast

Pd, Di Biase: stato agitazione personale Sant’Andrea e Umberto I desta preoccupazione

Roma – “Esprimo preoccupazione per la proclamazione dello stato di agitazione di tutto il personale del comparto delle Aziende del Servizio Sanitario Regionale e della Sanità Privata accreditata dei dipendenti dell’Azienda ospedaliera Sant’Andrea e dell’Azienda policlinico Umberto I.”

“Da tempo si attendono risposte riguardo istanze più volte sollecitate, tra cui l’attivazione delle relazioni industriali, I’adeguamento dei fondi contrattuali per il pagamento del salario accessorio, l’informativa sull’applicazione dello stanziamento della quota a carico della Regione per il rinnovo del Ccnl della Sanità Privata, di quella delle aziende riconvertite in strutture Covid e di quella rispetto ai controlli sulle dotazioni organiche delle strutture accreditate con il SSR da parte delle Asl, comprese le Strutture socio-sanitarie, riabilitative ed alle Rsa. Auspico che si intervenga tempestivamente e che si attuino tutte le misure possibili di riconciliazione, al fine di scongiurare lo stato di agitazione proclamato”. Così in un comunicato la Consigliera regionale del Pd, Michela Di Biase.