RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

PD: inammissibile assenza Santucci e Meleo in commissione Trasparenza

Roma – “Ennesimo forfait, da parte dell’amministrazione comunale, alla commissione Trasparenza convocata questa mattina per fare il punto sullo stato di manutenzione delle metro a Roma, anche in seguito all’incidente delle scale mobili avvenuto qualche settimana fa. Invitati a dare risposte, non si sono presentati ne’ l’amministratore unico di Roma metropolitane Santucci, ne’ l’assessore ai Trasporti Meleo, che come al solito ci ha inviato un elenco di ‘compitini’, in cui per l’ennesima volta elenca tutte le buone intenzioni dell’amministrazione di cui fa parte, senza darci l’opportunita’ di incalzarla sui vari punti in un confronto aperto e democratico”. Lo dichiarano in una nota i consiglieri Pd Marco Palumbo, Valeria Baglio e Ilaria Piccolo.

“Al di la’ dell’urgente necessita’ di manutenzione delle varie stazioni metro- prosegue la nota- esiste un grave problema interno alla societa’ Roma metropolitane, dove i dipendenti da mesi sono vivono una grande preoccupazione relativamente al futuro di una societa’ che, come altre municipalizzate, non ha ancora un bilancio approvato e non si sa che fine fara’. Come si sta realmente muovendo il Campidoglio per ammodernare le stazioni metro? Quali alternative sono state proposte per la chiusura della stazione Repubblica? Chi sta progettando e chi appaltera’ i lavori di manutenzione che ormai da mesi vengono annunciati con noiosa regolarita’? Domande che avremmo voluto porgere all’assessore Meleo questa mattina, se si fosse degnata di presentarsi in commissione e si fosse assunta la responsabilita’ di dire come stanno veramente le cose”.

“A quanto pare, in attesa della sentenza sul destino della sindaca attesa per domani, la Giunta comunale tiene i romani e la citta’ col fiato sospeso, senza prendere decisioni e senza dare certezze su nessun fronte, anzi, alimentando situazioni gia’ esasperate, come il problema rifiuti e la drammatica situazione della mobilita’ a Roma”.