RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Pd Marconi: un anno di battaglia sul pup fermi … e su una strana assemblea convocata domani

Più informazioni su

E’ passato ormai più di un anno da quando attraverso un’assemblea tenutasi all’UCI Cinema ed indetta dalla CAM i cittadini di via Enrico Fermi furono messi di fronte al fatto compiuto di un’opera che avrebbe dovuto “riqualificare la via”.
Da quell’assemblea sono cambiate molte cose e la serietà, la costante partecipazione democratica dei cittadini, la determinazione nel volere un confronto con le istituzioni e la ricerca di un reale coinvolgimento di forze politiche, sociali e associazionistiche sono riusciti – attraverso una accorta politica di “piccoli passi” – ad impedire che un’opera della quale non si capisce l’utilità sociale prendesse piede a Marconi.
Va dato atto a questi cittadini di essere riusciti a mettere in campo quel senso civico di cui Roma e l’Italia hanno bisogno.
Il circolo Marconi nel tempo ha operato affinché quel terreno civile di confronto potesse trovare ascolto ed interlocutori, ha maturato una sua ferma ed autonoma posizione – anche assumendo posizioni dialettiche con le istituzioni tutte – mettendo al servizio di questa battaglia dei cittadini l’impegno di alcuni consiglieri municipali e di molti consiglieri comunali del PD che hanno avuto un peso determinante nella presentazione della mozione bipartisan in Campidoglio, dove avverrà la decisione PUP SI, PUP NO.
La presenza costante su strada e le iniziative dei nostri consiglieri Paolo Masini e Athos De Luca, la disponibilità del consigliere Dario Nanni, l’attenzione che sulla vicenda Fermi ha posto la Commissione Controllo e Garanzia del Comune di Roma, presieduta dal consigliere Massimiliano Valeriani, sono tutte azioni concrete messe al servizio dei cittadini per vincere una battaglia che si decide in Campidoglio.
E si vince tutti insieme se siamo capaci di inquadrare le nostre azioni in un contesto di razionale gestione della sosta, della viabilità e del rilancio del trasporto pubblico.
Per questo ci stiamo muovendo attraverso la raccolta firme per la corsia preferenziale a Marconi, stiamo operando affinché la gestione dei posti auto a Marconi avvenga in modo organico e non solo con provvedimenti tampone, vigiliamo affinché i bandi e le convenzioni di gestione degli spazi esistenti – purtroppo mai aperti – garantiscano ai cittadini tariffe agevolate e forniscano introiti da utilizzare nel territorio.
Da questo quadro possono nascere benefici per i cittadini , oggi sicuramente più accorti e vigili e più mirati ad ottenere risultati concreti e meno demagogia o strilli e strepiti.
E’ per questo che guardiamo con preoccupazione alle azioni che fanno di tutto per vanificare quel lavoro di costruzione di un consenso diffuso e di ricerche di sinergie, come ad esempio l’indizione di un’assemblea “cittadina” indetta dal Comitato di Quartiere Marconi che vorrebbe sancire – nei fatti – l’esclusione di una parte dei consiglieri comunali che si stanno battendo a fianco dei cittadini e che a loro fianco continueranno.
La vera forza di queste battaglie è quando si riesce a creare un movimento di cittadini che nella sua reale autonomia dai partiti è in grado di colloquiare con essi e con le istituzioni in modo da assumere insieme scelte politiche condivise.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.