Quantcast

Pd, Zannola: Calabrese usa riunioni Atac per campagna elettorale

Roma – “E’ assurdo quanto segnalato da diversi dipendenti Atac: l’assessore alla Mobilità Pietro Calabrese continua a usare l’azienda per fini personalistici a scopo elettorale”. E’ la denuncia del consigliere comunale dem Giovanni Zannola, in corsa per la riconferma in aula Giulio Cesare nella fila del centrosinistra a sostegno del candidato sindaco Roberto Gualtieri.

“A una manciata di ore dalla scadenza del suo mandato- rileva Zannola- Il candidato numero nove nella lista del M5s al Comune anche ieri ha partecipato a due riunioni del personale di Roma mobilità organizzata dall’Ad. Brinchi. La riunione aveva come oggetto: ‘Ringraziamento per l’attività aziendale svolta’. Calabrese la smetta ritenere l’Atac e le altre aziende comunali come una sua proprietà”.

“Le regole valgono per tutti- insiste Zannola- siamo di fronte a una palese violazione della par condicio, Calabrese la smetta di calpestare le regole della democrazia e di offendere ancora il ruolo che ha ricoperto finora”. Poi aggiunge: “Se il manager di Roma Mobilità vuole spendersi per la sindaca Raggi e per l’assessore Calabrese- conclude Zannola- lo faccia fuori dell’azienda. La smettano entrambi di prendersi gioco dei romani”.