RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Pelonzi: lo stadio della Roma non si farà mai

Roma – “Lo stadio non si fara’ mai. Noi abbiamo criticato questo progetto tanto che in occasione della votazione della famosa delibera abbiamo votato contro per diversi motivi. Non ci convincevano le soluzioni legate alla mobilita’, ne per una questione di traffico locale (mi riferisco soprattutto all’ostiense), ne per una questione strategica di rilancio di quel quadrante anche a livello economico commerciale perche’ veniva a mancare il collegamento con il porto e l’aeroporto”.

“Avendo studiato il progetto precedente, quello che noi contestiamo e’ che la riduzione del 30% della cubatura privata e’ a fronte della riduzione del 50% delle opere pubbliche. Noi vogliamo vederci chiaro, io ho prodotto un’interrogazione formalmente depositata per chiedere il carteggio tra il Comune di Roma e il Politecnico di Torino, la spesa che il comune e quindi i cittadini, hanno affrontato per questa richiesta. Questo perche’ abbiamo un sospetto che vorremmo sia fugato: ovvero che la relazione che avrebbe dovuto intervenire a sostegno nel settore della viabilita’, la relazione non avendo dato gli esiti sperati dal Campidoglio quindi e’ stata messa da parte in qualche modo, nelle parti in cui specificata la contrarieta’”.

Anzi il professore citava un termine- Soluzione catastrofica della mobilita’- che cito anche io nell’interrogazione che ho presentato, per questo vogliamo capire come sia possibile che sia stata trafugata e anzi che sia stata richiesta di nuovo un’altra interrogazione spendendo altri soldi dei cittadini. Sembra quasi che i tecnici chiamati a conforto abbiano dato un parere contrario e questo parere sparisce clamorosamente per poi chiederne un altro sempre pagando. Noi non ci vediamo chiaro”. Cosi’ Giulio Pelonzi, capogruppo del Partito Democratico in Assemblea Capitolina, intervenuto nel programma ‘Lavori in Corso’ in onda su Radio Radio e Radio Radio TV per parlare del progetto dello Stadio della Roma a Tor di Valle.