Piazza dei Cinquecento, al via concorso riqualificazione

Roma – Il Gruppo FS Italiane – con le sue societa’ Grandi Stazioni Rail, FS Sistemi Urbani e Rete Ferroviaria Italiana – ha bandito insieme a Roma Capitale il concorso di progettazione per la riqualificazione di Piazza dei Cinquecento davanti alla stazione di Roma Termini.

Il concorso, finalizzato alla redazione del progetto di fattibilita’ tecnico-economica, si svolgera’ in due fasi e sara’ il primo passo per l’attuazione del programma di riqualificazione architettonica e funzionale della Piazza e dell’intero ambito urbano afferente il nodo di Roma Termini con i seguenti obiettivi: valorizzare il rapporto tra la stazione e le emergenze di valore storico, monumentale e archeologico presenti nell’area, con particolare riferimento alle Mura Serviane, alle Terme di Diocleziano e al Museo Nazionale Romano a Palazzo Massimo; razionalizzare i componenti dell’accessibilita’ pubblica e privata; integrare e valorizzare i sistemi di mobilita’ alternativa; razionalizzare la sosta dei mezzi pubblici e privati; migliorare le condizioni di sicurezza. Cosi’ in un comunicato il Comune di Roma.

I progetti partecipanti dovranno raggiungere elevati standard di sostenibilita’ ambientale, sociale ed architettonica, puntando a trasformare la Piazza in un hub della mobilita’ integrata e sostenibile, coerentemente con gli indirizzi del Piano Urbano della Mobilita’ Sostenibile (Pums) di Roma Capitale.

La stazione Roma Termini, il maggiore scalo ferroviario del Paese per grandezza e traffico, oltre che uno fra i principali d’Europa, celebra quest’anno i suoi sette decenni di storia iniziati il 20 dicembre 1950 con l’inaugurazione del Dinosauro, la pensilina su piazza dei Cinquecento.

Simbolo della voglia di ripartenza, in un’Italia ancora alle prese con le conseguenze della guerra, il Dinosauro e la nuova stazione hanno cambiato il volto della vecchia Termini attiva fin dal 20 aprile 1873, e hanno rappresentato un esempio di modernita’ nel mondo. In occasione dei suoi 70 anni, la nuova Roma Termini ricorda il passato e guarda al futuro, pronta a cambiare volto ancora una volta con un importante piano di riqualificazione.