RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Piazza San Silvestro, Alemanno: “sarà la piazza degli incontri”

Più informazioni su

La cerimonia di inaugurazione è stata aperta oggi da una esibizione live del chitarrista Tommy Emmanuel e alle ore 17 è stata animata da un concerto della Juni Orchestra, l’Orchestra dei Ragazzi dell’Accademia di Santa Cecilia di Roma.

«Consegniamo finalmente questa piazza non solo ai romani, ma a tutti i cittadini d’Italia perchè siamo a due passi dai luoghi del potere, da palazzo Chigi, dal Parlamento. Questa sarà la piazza degli incontri, dei comizi, delle manifestazioni e dei concerti. Un luogo dove tutti i cittadini potranno venire a manifestare le loro idee». È quanto ha dichiarato oggi il sindaco di Roma Gianni Alemanno dopo avere inaugurato il nuovo restyling della piazza San Silvestro, progettato, gratuitamente dall’architetto Paolo Portoghesi. Accanto al sindaco di Roma l’assessore alle politiche culturali e centro storico Dino Gasperini, Massimo Bedetti, presidente dell’associazione San Silvestro. «Questa piazza –ha aggiunto il sindaco di Roma– è il frutto di una lunga elaborazione. Dobbiamo ringraziare l’architetto Paolo Portoghesi per averci accompagnato gratuitamente in questo percorso che ha trasformato il progetto, all’inizio un pò anonimo e modernista, in una piazza tipicamente romana con un disegno che valorizza in modo assoluto tutto lo spazio circostante». Il sindaco di Roma Alemanno ha poi sottolineato che «i lavori sono stati eseguiti con grande attenzione e che la situazione era molto più complicata su quello che si poteva pensare all’inizio. Infatti -ha ricordato Alemanno- sotto la piazza scorre un fiume che è stato ricoperto. Si è poi ricostruito anche con grande attenzione il disegno dei sampietrini». Piazza San Silvestro è una delle piazze di maggiori dimensioni nel centro storico della capitale. Dal 1890 era divenuta capolinea della prima tranvia elettrica, poi occupata da una serie di capolinea e autobus urbani. Liberata da questa funzione, la piazza era completamente pedonalizzata, dotata di panchine e di un ampio spazio di forma ovale a disposizione per eventi vari quali manifestazioni culturali, installazioni artistiche, esposizioni e concerti. L’architetto Paolo Portoghesi, che ha progettato la nuova piazza San Silvestro, ha voluto dare un’impronta romana al progetto utilizzando la forma ovale e ispirandosi per il disegno delle panchine, realizzate in massello di travertino romano, a quelle disegnate da Michelangelo per la scala d’accesso del Campidoglio. L’intento della nuova sistemazione è quello di dare un’identità precisa a una piazza in cui non vi sono edifici di grandi rilievo e che, per la sua centralità, potrebbe svolgere il ruolo che ebbe piazza Colonna nell’Ottocento, quando era luogo di incontro nei suoi caffè e nei suoi celebri ristoranti, ma anche spazio musicale per l’ascolto della banda diretta dal celebre maestro Vessella che iniziò i romani alla musica di Wagner. I lavori della nuova piazza San Silvestro hanno interessato una superficie di circa 6.300 metri quadrati. Sono iniziati a giugno del 2011 e sono stati completati in 10 mesi con turnazioni continue nelle 24 ore. Le panchine che arredano e caratterizzano piazza San Silvestro hanno uno sviluppo lineare di 120 mt, offrono sedute per 240 mt lineari e sono in grado di far sedere contemporaneamente circa 300 persone. La piazza è stata dotata anche di un percorso tattile plantare vocalizzato per non vedenti (conosciuto anche come ‘vettore evolution’) che permette ai non vedenti di percorrere strade in sicurezza ed avere informazioni vocali degli spazi e delle strutture che lo circondano. È stato realizzato inoltre anche un nuovo impianto di illuninazione della piazza che prevede anche l’illuminazione artistica della facciata e del campanile romano della chiesa di san Silvestro e del prospetto di ingresso e della cupola della chiesa di san Claudio.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.