Quantcast

Piccolo: trasporto pubblico in ginocchio e Raggi in Giappone a leggere libro sogni

Roma – “La Raggi a Tokyo legge l’ennesimo libro dei sogni. In Sol Levante fornisce una narrazione del suo governo che e’ l’antitesi della realta’ in cui si dibattono quotidianamente i romani. Promettere una Roma migliore, lontana dal degrado in cui e’ sprofondata dopo tre anni di governo M5S”.

“Al summit ‘Urban 20′ annuncia di voler superare il motore a scoppio, ridurre le auto e favorire mezzi non inquinanti, promettendo quindi piu’ ciclabili, preferenziali, aree pedonali e incentivi per i mezzi elettrici. Niente di piu’ lontano dalla verita’! I romani che vivono ogni giorno il disagio della Capitale lo sanno bene: la metropolitana e’ senza manutenzione, le scale mobili cadono a pezzi, le stazioni Repubblica e Barberini sono chiuse da mesi, i bus sono carenti e prendono fuoco e quelli presi in Israele non rispondono ai requisiti europei anti-inquinamento”.

“Per non parlare delle piste ciclabili, invase da erbacce infestanti, col manto dissestato, prive di illuminazione e segnaletica. Il Grab infine resta un progetto, senza passi significativi da parte della giunta. La sindaca e’ arrivata fino in Giappone per abbondare nelle chiacchiere, mentre il trasporto pubblico a Roma e’ in ginocchio e l’assessorato ai trasporti e’ si e’ trasformato in quello all’immobilita’”. Cosi’ in un comunicato la consigliera del Pd capitolino Ilaria Piccolo.