Politi: ritardo pagamenti ha ridotto su lastrico gestori nidi, situazione allarmante

Roma – “Dalla Commissione Capitolina Scuola che si riunirà domani, ci aspettiamo un decisivo cambio di marcia. Negli ultimi tempi l’Amministrazione Raggi, ritardando continuamente i pagamenti delle fatture, ha ridotto sul lastrico decine di gestori dei nidi in convenzione (circa 200), che si sono trovati nelle condizioni di non poter pagare gli stipendi e gli oneri agli addetti al servizio mense e spesso hanno dovuto interrompere l’erogazione del servizio.

Il processo di liquidazione è oltremodo inefficiente così come è impostato a tutt’oggi. Le continue difficoltà causate agli operatori stanno distruggendo un’ eccellenza romana trasformandola in un fallimento.

Ovviamente a farne le spese sono i piccoli utenti e le loro famiglie, oltre a tutti gli operatori del settore. Un fiasco completo al quale se l’Amministrazione Raggi non porrà mano, razionalizzando il procedimento contabile e decentrando le attività di liquidazione ai Municipi, assisteremo alla perdita di una importante realtà lavorativa e sociale per la comunità cittadina. Sono poi agghiaccianti i dati delle iscrizioni in calo che dimostrano ancora una volta il totale fallimento delle politiche sui nidi della Giunta Raggi. La libertà di scelta educativa dovrebbe essere una priorità”.

Lo dichiara in una nota Maurizio Politi, capogruppo Lega in Assemblea Capitolina.