RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Ponte della Magliana. Veloccia: “Campidoglio risponda su sicurezza”

Più informazioni su

“La tragedia di Genova ripropone ancora una volta il tema della sicurezza e della manutenzione delle nostre infrastrutture, soprattutto di quelle che hanno superato il termine di vita.

A tal proposito non può che destare grave preoccupazione lo stato del viadotto della Magliana, per il quale da tempo ormai si evidenzia da studi universitari e pareri di autorevoli tecnici, la necessita’ di intervenire al piu’ presto per evitare una nuova tragedia.

Ad oggi gli allarmi lanciati dall’Universita’ la Sapienza nei mesi scorsi, e all’indomani del crollo del Ponte Morandi di Genova, dal professor Calzona, allievo di Morandi, che parla per il viadotto della Magliana di ‘elevato rischio di crollo’, non hanno sortito alcun effetto nonostante siano stati portati da tempo all’attenzione del governo e di Roma Capitale attraverso atti ed interrogazioni”.

È quanto dichiara in una nota il capogruppo del Partito democratico in Municipio XI, Maurizio Veloccia.

“Non sono noti infatti- prosegue Veloccia- interventi di monitoraggio svolti dal Comune, né sono previste opere per un imponente restauro del viadotto, unica alternativa alla sua dismissione.

Da notare, al contrario, che le scelte dell’amministrazione capitolina vanno in direzione opposta a quel che serve, perchè da un lato si è eliminata la previsione nel progetto dello stadio del nuovo ponte di Traiano, che avrebbe alleggerito senz’altro il traffico sul viadotto e dall’altro le uniche somme investite dal Comune (84.000 euro) sono state impiegate per la folle canalizzazione dell’ingresso al viadotto dalla Roma-Fiumicino, intervento attuato con la scusa di aumentare la sicurezza ed evitare la microincidentalità.

Come appare chiaro, di ben altra sicurezza e rassicurazioni hanno bisogno le migliaia di persone che ogni giorno percorrono il viadotto! La sindaca Raggi intervenga immediatamente, ed investa realmente sulla sicurezza di questa importante arteria.

Inoltre, anche nell’ambito della realizzazione del nuovo Ponte dei Congressi, il Campidoglio rivaluti la assai opinabile decisione di mantenere comunque l’operatività del viadotto” conclude la nota.

Più informazioni su