Quantcast

Pratelli: istanze studenti vanno ascoltate

Roma – “Studenti e studentesse in tutta Italia stanno lanciando un messaggio molto potente a questo Paese rispetto a come vogliamo costruire la nostra città e il nostro Paese.”

“Il movimento studentesco ha messo a tema in questi anni questioni irrinunciabili come la questione della crisi climatica e il diritto delle persone ad esprimere liberamente la propria identità di genere, anche nelle scuole. E ci pongono la grande domanda di cosa vogliamo fare della scuola e quali investimenti vogliamo spenderci sopra.”

“A noi interessa ascoltare queste voci. L’atteggiamento paternalista o maternalista che giudica, critica o accarezza in modo superficiale i moti di protesta non ci appartiene”. Così Claudia Pratelli, assessora alla Scuola, Formazione e Lavoro del comune di Roma, commentando le proteste studensche degli ultimi mesi. L’Assessora è intervenuta a margine all’evento di lancio del nuovo programma Erasmus+, presentato questa mattina nella sala della Protomoteca in Campiglio, a Roma.

“Ci prendiamo l’impegno di un ascolto molto rispettoso di istanze e questioni tremendamente serie, che stanno in capo anche alle amministrazioni pubbliche- ha aggiunto- E poi ci interessa spendere la nostra azione e il nostro impegno, con scelte molto concrete, anche di allocazione delle risorse, nell’investimento sul futuro. Cioè nell’istruzione e nella formazione delle ragazze e dei ragazzi, a partire anche dai primi anni di vita”. (Agenzia Dire)