RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Presentata a Ostia operazione ‘Mare sicuro 2019’: al via 1° giugno foto

Roma – E’ stata presentata a Roma, presso il porto turistico di Ostia, l’operazione ‘Mare Sicuro 2019′ l’attivita’ che dall’1 giugno fino al 15 settembre vedra’ impegnati circa 3.000 uomini e donne della Guardia Costiera a tutela di bagnanti e diportisti e per la corretta fruizione delle spiagge e del mare.
Per vigilare sul regolare svolgimento delle attivita’ ricreative e commerciali e per tutelare l’ecosistema marino saranno coinvolti nell’operazione, arrivata quest’anno alla 28a edizione, oltre 300 mezzi navali e 15 mezzi aerei dislocati lungo gli 8.000 km di coste italiane, sul Lago di Garda e sul Lago Maggiore.

Lo scorso anno l’operazione ‘Mare sicuro’ ha salvato 1.703 persone, sequestrato 20.000 attrezzature balneari, soccorso ben 716 unita’ da diporto e restituito alla libera fruizione 620.000 mq tra spiagge e specchi acquei. Quest’anno l’operazione iniziera’ prima del previsto, l’1 giugno e si svolgera’ in due fasi: nella prima, ‘preparatoria’, sono gia’ state messe in campo attivita’ didattico-informative volte a sensibilizzare l’opinione pubblica sulla sicurezza in mare e sulla tutela dell’ambiente marino; nella seconda, ‘operativa’, sara’ impegnato il personale del Corpo in missioni ‘terra-mare’ con l’impiego contemporaneo di mezzi sia nautici che terrestri.

Per l’ammiraglio ispettore capo Giovanni Pettorino, comandante generale delle Capitanerie di Porto, “il soccorso in mare per noi della Guardia Costiera rappresenta la prima missione, e con l’operazione ‘Mare sicuro 2019′ ci prefiggiamo proprio lo scopo di tutelare coloro che frequentano le nostre spiagge e le nostre acque: basti pensare che ogni anno d’estate sono circa 40 milioni i bagnanti e 1 milione le unita’ da diporto presenti nei nostri mari”.

Anche quest’anno, a conferma del successo delle passate stagioni, i diportisti potranno contare sul rilascio del ‘Bollino blu’, che evitera’ inutili duplicazioni nei controlli, favorendo il principio di autotutela ai fini della sicurezza.