RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Presidio di tre giorni sotto il ministero del Lavoro degli ex interinali INPS

Più informazioni su

Un presidio di tre giorni sotto il ministero del Lavoro in via Veneto a Roma. È iniziata questa mattina la protesta degli ex interinali Inps che hanno chiesto di essere ricevuti dal ministro Fornero. «Il 31 marzo 2011 – ha spiegato l’ex interinale Daniele Saladino – il governo aveva firmato un accordo per prolungare il nostro contratto. Poi il 15 aprile 2011 ci hanno buttato fuori dopo due anni di lavoro. Ci avevano dato la speranza di essere assunti anche perchè eravamo stati contrattualizzati come ‘acquisizione video’ ed invece lavoravamo da veri e propri dipendenti in settori quali recupero credito, rapporti con il pubblico e gestione dei contributi e rimborsi. Ora siamo senza niente – ha aggiunto – e ritrovarsi disoccupati a quasi 40 anni è davvero una brutta cosa». Al presidio di protesta organizzato dall’Usb c’è qualcuno che si lamenta dell’assenza delle altre sigle di categoria: «Gli altri sindacati non parlano più del nostro problema – ha commentato un ex interinale di Lamezia Terme – si sono dileguati. Molti di noi che erano iscritti a quelle sigle sono passati a Usb che continua ad appoggiare la nostra lotta». I manifestanti hanno srotolato sotto l’entrata del ministro uno striscione su cui è scritto ‘Ex interinali Inps per il lavoro e il redditò e hanno annunciato di voler restare anche la notte a protestare o «fin quando il ministro ci riceverà».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.