R.Mussolini: per astensione Cinque Stelle non passa mozione mense

Roma – “Grazie ai cinque stelle oltre 2000 lavoratori delle scuole romane, tra cuochi e addetti alla refezione scolastica, continueranno a vivere nell’incertezza di cosa accadra’ loro nel prossimo futuro. Con la mozione presentata oggi a mia prima firma, e appoggiata da tutti gli altri esponenti di Fratelli d’Italia, era stato chiesto un tavolo per gestire l’attuale fase emergenziale e gettare i presupposti per la riapertura del nuovo anno scolastico, assicurando a queste persone la ripresa delle attivita’ e le garanzie contrattuali, anche attraverso il ricorso agli ammortizzatori sociali.”

“Anche quest’ennesimo tentativo, pero’, non e’ riuscito a sortire gli effetti sperati. Migliaia di lavoratori che in tutto o in parte non hanno ancora preso la FIS, molte donne, e molte di queste costrette a pagare affitti, mutui e a tirare avanti figli e famiglia. A pesare sul voto dell’aula Giulio Cesare e’ stata l’astensione dei Grillini che, preferendo non prendere una posizione netta in proposito, hanno buttato la palla in calcio d’angolo, non risolvendo nulla.”

“Non lasceremo cadere cosi’ la cosa. Sappiamo che esiste in aula, su questa recriminazione, una sensibilita’ piu’ ampia, e che questa aleggia anche all’interno della stessa maggioranza. Ora ci vuole coraggio, bisogna dire se si sta dalla parte di chi ha bisogni diffusi, e legittimamente manifesta le proprie necessita’, o se si e’ contro a prescindere. Continuero’ senza sosta a seguire questa vicenda, troppo grande ed importante per non meritare tutto l’impegno possibile.”

“Non e’ piu’ pensabile continuare a gestire questa situazione come se nulla fosse. Roma, come tutto il Paese, sta attraversando un momento di enorme difficolta’; solo l’amministrazione Raggi sembra non accorgersene. Con i 5 Stelle siamo passati dalle funivie ai monopattini, simboli uguali della stessa incompetenza e inaffidabilita’”. Cosi’ in un comunicato Rachele Mussolini, consigliere comunale della lista civica Con Giorgia e Vice Presidente della Commissione Controllo, Garanzia e Trasparenza di Roma Capitale.