Quantcast

Raggi: accogliamo richiesta Cia grazie a piano Agrifood

Roma – “Le richieste degli agricoltori romani sono in parte già state accolte attraverso l’approvazione del piano agrifood, un piano quadro per valorizzare l’intero comparto e l’intera filiera, scritto anche con loro approvato dall’Assemblea capitolina e che mira proprio a mettere al centro delle politiche strategiche per la trasformazione della città tutto il comparto e la filiera agricola.”

“Da questo punto di vista un grande passo in avanti è stato fatto dall’apertura dello Sportello unico per le attività agricole, che permette di semplificare la burocrazia connessa a tutto il settore e soprattutto lavora di concerto con i nuovi sistemi autorizzativi posti in essere nel 2020 dalla Regione Lazio proprio per consentire di agevolare al massimo le nostre imprese agricole”. Lo ha detto la sindaca di Roma, Virginia Raggi, intervenendo all’incontro con i candidati organizzato dalla Cia all’Auditorium Giuseppe Avolio.

Allo stesso tempo, ha proseguito Raggi, “tra i punti dell’accordo agrifood c’era una riduzione e un’agevolazione per tutte quelle imprese che si occupavano di ridurre lo spreco alimentare che è una delle piaghe sulle quali stiamo lavorando. Oggi possiamo dire che l’obiettivo è stato realizzato, poiché abbiamo già previsto la riduzione del 25% della Tari per le attività che lavorano sulla riduzione attiva dello spreco alimentare”.

Inoltre, ha concluso la sindaca, “abbiamo aderito e stiamo aderendo a nuovi bandi europei per la valorizzazione del comparto e abbiamo aderito, come una delle 12 città in Europa, al progetto ‘Fusilli’ proprio per lo sviluppo dell’agricoltura sostenibile”.