Quantcast

Raggi: con accordo Tor Vergata riprogettiamo territori e comunità sostenibili

Roma – “Sono veramente lieta di poter intervenire al momento della sigla di un protocollo importante che dà un po’ la misura dell’impegno e dell’evoluzione del nostro ente metropolitano per la riprogettazione di territori e comunità sostenibili. Sostenere ambiente ed economia dei nostri territori non può assolutamente prescindere dal sostenere lo sviluppo delle nostre società e delle nostre comunità”. Così la sindaca della Città Metropolitana di Roma Capitale, Virginia Raggi, in un video messaggio trasmesso durante l’evento online ‘Atenei e imprese per lo sviluppo sostenibile’ organizzato in collaborazione con l’Università di Tor Vergata nell’ambito della tappa romana del Giro d’Italia del Salone della Csr.

Raggi ha commentato la sigla dell’accordo tra l’Università e la Città di Metropolitana di Roma Capitale ribadendone gli obiettivi: “Guardare ai giovani, ai territori e stimolare la crescita delle periferie salvaguardando al contempo le specificità, migliorando servizi pubblici e le reti di connessione dalle infrastrutture fisiche a quelle sociali e di comunicazione.”

“Il grande lavoro che in questi anni tutte le professionalità coinvolte nella definizione del Piano strategico metropolitano hanno fatto con la valutazione e il coinvolgimento dei principali stakeholder, – ha aggiunto – trova oggi con la sigla della convenzione con l’Università di Tor Vergata un punto di partenza davvero significativo che porterà sicuramente a risultati importanti per le nostre comunità.”

“L’obiettivo è quello di dare nostri cittadini nuovi sistemi di mobilità sostenibili reti e infrastrutture ottimali punti di snodo e ogni altra soluzione necessaria per migliorare la vita delle nostre comunità.”

“Sarà fondamentale- ha concluso- formare, coinvolgere e sensibilizzare i giovani a partire proprio dai progetti nelle scuole per curare e non disperdere un’altra risorsa fondamentale ovvero la crescita e la formazione di competenze e nuove professionalità che saranno altrettanto essenziali per sostenere lo sviluppo e la crescita complessiva dei nostri territori”.