Quantcast

Raggi: con Gualtieri passo indietro di 10 anni

Roma – “Non possiamo permettere che Roma torni indietro di 10 anni. Dietro Roberto Gualtieri ci sono gli stessi dirigenti di partito che hanno lasciato a questa città 13 miliardi di debito. Ci sono quelli che governavano senza accorgersi che le società del Comune – Atac ed Ama – stavano fallendo.”

“Ci sono gli accoltellatori del sindaco Marino, mandato a casa formalizzando dal notaio un ordine di scuderia. Non sarebbe Gualtieri a prendere le decisioni, ma altri.”

“Già oggi gli dettano la linea sui rifiuti, imponendogli di aprire una discarica a Malagrotta, al Divini Amore o a Tragliatella. Domani, saranno le segreterie e i giochi di palazzo a dirgli cosa fare e a decidere il destino dei romani. Non lo permetteremo.”

“Roma non deve guardare al passato ma al futuro. Al 2030, alle risorse del Recovery Plan che noi possiamo spendere in modo efficace e trasparente, come abbiamo già dimostrato rimettendo in ordine i conti disastrati del Comune. Dobbiamo guardare al Giubileo, a Expo 2030 e alle tante altre sfide che ci attendono. #AvantiConCoRAGGIo”. Così in un post su Facebook la sindaca di Roma Virginia Raggi.