Quantcast

Raggi: da domani zona rossa, rispettate le regole

Roma – “Da domani e fino al 6 aprile, l’Italia sara’ in zona rossa. Questo significa che si potra’ uscire di casa solo per urgenze, motivi di salute o di lavoro. I dati che arrivano dagli ospedali ci invitano alla massima prudenza. Faccio un appello a tutti voi: rispettiamo le regole in modo da non vanificare gli sforzi fatti sinora. Sono consentite entro certi limiti le visite ai familiari, ma evitiamo spostamenti non strettamente necessari e assembramenti”. Cosi’ la sindaca di Roma, Virginia Raggi, su Facebook.

“Condivido l’appello alla responsabilita’ del Prefetto di Roma, Matteo Piantedosi- spiega Raggi- I controlli di Forze dell’Ordine e quelli della Polizia Locale proseguiranno, ma in questo momento e’ il nostro senso di responsabilita’ a fare la differenza, soprattutto in vista del weekend che ci aspetta.”

“Siamo abituati a vivere le festivita’ come un’occasione per stare insieme, per ritrovarci: anche quest’anno, pero’, dobbiamo attenerci scrupolosamente alle misure anti-contagio, ai provvedimenti varati dal Governo a tutela di tutti noi. Non possiamo neanche immaginare uno stato di polizia. Dimostriamo che sappiamo regolarci da soli, che sappiamo evitare gli eccessi”.

“Lo scorso anno gli italiani e i romani hanno dato dimostrazione di maturita’ e senso di responsabilita’- ha concluso Raggi- Ci aspetta un’altra prova importante. La supereremo insieme.”

“L’anno che ci siamo lasciati alle spalle e i mesi trascorsi sono stati veramente duri, lo sappiamo. Abbiamo rinunciato a molte cose, ma dobbiamo continuare a tenere duro.”

“Lo dobbiamo a tutte le persone che si sono batture in prima linea per garantire un minimo di normalita’: infermieri, medici, cassieri, forze dell’ordine e tutti coloro che stanno mandando avanti il Paese. Tanti hanno perso la vita. Dobbiamo evitare che accada nuovamente.”

“Dobbiamo tenere duro ancora. Lo scorso anno non si intravedeva una via di uscita, adesso si’. In piu’ andiamo incontro alla bella stagione, che dovrebbe limitare la diffusione del virus. Non sprechiamo i sacrifici fatti finora. Vi chiedo allora ancora uno sforzo, per dare valore ai sacrifici gia’ fatti. E’ l’unico modo per uscire al piu’ presto da questa situazione. Dobbiamo andare avanti, insieme”.