Raggi: orti urbani, sì a ingresso coltivatori

Roma – “Voglio dare una notizia ai tanti cittadini che curano giardini e orti urbani di Roma: in accordo con l’assessorato alle Politiche del verde e con il dipartimento Tutela ambientale sara’ consentito l’ingresso nelle aree assegnate, per effettuare operazioni essenziali come innaffiatura, semina, raccolta e piantumazioni. Potranno accedere solo i coltivatori espressamente autorizzati e per il tempo strettamente necessario a compiere le attivita’, ad una distanza di almeno 50 metri gli uni dagli altri”. Lo scrive su Facebook la sindaca di Roma, Virginia Raggi.

“Durante lo svolgimento, le aree rimarranno chiuse e i coltivatori dovranno svolgere le attivita’ nel rigido rispetto delle regole volte a contrastare la diffusione del coronavirus, stabilite dalla normativa nazionale e dalle ordinanze che abbiamo emanato. Negli orti e’ vietata qualsiasi forma di assembramento e accesso a spazi comuni, cosi’ come l’accesso al pubblico e ai coltivatori non autorizzati- prosegue Raggi- I prodotti della terra sono un’importante fonte alimentare, soprattutto in questo momento, ed e’ giusto che il lavoro degli ultimi mesi non venga perduto (tutte le informazioni su modalita’ e tempistiche sono disponibili all’indirizzo https://www.comune.roma.it/web/it/informazione-di-servizio.page?co ntentId=IDS566744&fbclid=IwAR3qGCQduhRpUZbAZcNTxT1GFuZLnmwIh1cXVNf Ri8qRcZnHrC8t9AE1SpU)”.