Raggi: rivedere poteri Roma, è Capitale di tutti

Roma – “Il mio sogno e’ che Roma possa trasformarsi da capitale d’Italia a capitale di tutti gli italiani. Per questo e’ necessario che vengano rivisti i poteri per la citta’: dobbiamo poter dare risposte immediate ai cittadini, dobbiamo poter spendere subito, senza freni burocratici, gli investimenti che arrivano dal governo. La questione romana e’ una questione italiana”.

Lo ha detto la sindaca di Roma, Virginia Raggi, intervenendo alla celebrazione del 150esimo anniversario di Roma Capitale d’Italia. Davanti a una platea di studenti di alcune scuole della citta’, Raggi ha letto i messaggi inviati dal Capo dello Stato, dal presidente del Consiglio e dai presidenti di Camera e Senato.

“Questa e’ un’occasione per ricordare le radici della nostra storia comune e pensare al futuro- ha continuato la sindaca- Roma per me e’ di una bellezza struggente e anche se la pandemia non ha consentito che le celebrazioni andassero come avremmo voluto, la presenza dei ragazzi e’ fondamentale perche’ loro sono il nostro futuro”.

“In questi anni Roma ha intrapreso uno sfozo non comune per diventare sempre piu’ moderna, mantenendo sale del proprie tradizioni- ha aggiunto Raggi- Non sempre e’ stato facile riuscirci, ma questo anniversario e’ per me un punto di partenza perche’ sono state poste le basi per quel cambiamento necessario che portera’ Roma a competere con le altre capitali internazionali”. La sindaca ha infine annunciato che oggi saranno svelate due opere d’arte: un francobollo speciale e una moneta da due euro, dedicati ai 150 anni della Capitale d’Italia.