Rampelli: vicenda mascherine da commedia a farsa

Roma – “Sulla vicenda delle ‘mascherine fantasma’ il governatore del Lazio- in ‘apparizione’ nel Consiglio regionale dopo mesi di spettrale assenza- disse che da parte sua vi era ‘totale collaborazione per accertare la verita”. A distanza di due mesi cosi’ non e’ stato. Tant’e’ che oggi, come sottolineato dal consigliere di Fdi Chiara Colosimo che per prima ha denunciato lo scandalo, la Regione Lazio per recuperare ben 13 milioni anticipati alla societa’ Ecotech per la fornitura dei Dpi si e’ attivata con un vergognoso e insufficiente decreto ingiuntivo. Quando invece, una volta richiesti i soldi e non ricevuti dalla Ecotech, avrebbe potuto subito denunciare in Procura l’accaduto. Da parte di Zingaretti e la sua Giunta l’ennesimo tentativo di nascondersi da oggettive responsabilita’ politiche su una vicenda inquietante che da tragedia si e’ trasformata in farsa”. Cosi’ in un comunicato Fabio Rampelli, vicepresidente della Camera e deputato di Fdi.