Regione: approvata la legge sulla mobilità sostenibile

“Il Consiglio regionale ha approvato la legge sulla ‘mobilità nuova’: interventi e risorse per promuovere una rivoluzione culturale fondata sullo sviluppo della ciclabilità con l’obiettivo di favorire la decongestione viaria e ridurre l’inquinamento atmosferico” dichiara Massimiliano Valeriani, capogruppo del PD alla Regione Lazio.

Massimiliano Valeriani

Massimiliano Valeriani

“Dai contributi ai Comuni virtuosi, che riducono la circolazione delle auto, agli investimenti sulla rete ciclabile, fino alla realizzazione di percorsi cicloturistici: con questo innovativo provvedimento – aggiunge Valeriani – il Lazio diventa un modello all’avanguardia e un punto di riferimento per le altre regioni italiane. Un positivo connubio fra ambiente e mobilità per tutelare e valorizzare il territorio regionale”.

In particolare, l’uso della bicicletta come mezzo di trasporto quotidiano, in un’ottica di intermodalità, consentirà di migliorare anche l’efficienza, la sicurezza e la sostenibilità della mobilità urbana.

La nuova normativa, inoltre, stabilisce risorse per la promozione del cicloturismo, la riconversione delle ferrovie dismesse o in disuso e la creazione di percorsi ciclabili e ciclopedonali.

Vengono previsti, infine, il Piano regionale della mobilità ciclabile e una serie di progetti che riguardano le infrastrutture, insieme ad iniziative culturali, attività di informazione e campagne di sensibilizzazione realizzate da Comuni, Enti Parco e associazioni del settore per garantire una rete ciclabile urbana ed extraurbana dedicata, sicura e interconnessa.

“Il Lazio cambia: rinnovo della flotta dei treni regionali e dei bus Cotral, miglioramento dei servizi di trasporto pubblico e promozione di una mobilità nuova – conclude il capogruppo PD – per rispondere in modo sempre più adeguato alle esigenze di cittadini e pendolari”.