Quantcast

Regione Lazio, al via IX commissione esame pdl contro discriminazion di genere

Roma – È iniziato oggi nella IX Commissione consiliare permanente della Regione Lazio l’esame del testo unificato delle proposte di legge regionale nn. 15, 105, 129 e 156 contenente ‘Norme per promuovere l’uguaglianza e per prevenire e contrastare le discriminazioni determinate dall’orientamento sessuale o dall’identita’ di genere’. Votati e approvati gli articoli dall’1 al 7, tutti con emendamenti tranne il 7, che passa cosi’ come scritto in origine.

Presente alla seduta anche l’assessora regionale alle Pari Opportunita’, Enrica Onorati: “Questa proposta di legge- dice in apertura di Commissione- pone la Regione Lazio come terra di diritti. Si tratta di un testo molto importante e ambizioso che si lega a battaglie culturali e sociali anche su altri livelli istituzionali.”

“Penso al ddl Zan che sta tentando l’incardimento e il completamento dell’iter delle Commissioni al Senato. Ho avuto modo di analizzare il provvedimento e di apprezzare come la tematica dell’omofobia abbia avuto da parte del Consiglio tanta sensibilita’”, sottolinea Onorati, che ringrazia le consigliere prime firmatarie dei quattro testi confluiti nell’unificato, Michela Di Biase, Gaia Pernarella, Marietta Tidei e Marta Bonafoni.

“Sono a disposizione- conclude Onorati- con un rinnovato impegno da parte mia e di tutti coloro che collaborano con me”. Hanno partecipato alla Commissione nel pomeriggio, oltre alla presidente, Eleonora Mattia, e all’assessora Onorati, le consigliere regionali: Marta Bonafoni (Lista Zingaretti), Valentina Grippo (Pd), Gaia Pernarella (M5s), Marietta Tidei (Italia Viva), anche in sostituzione di Adriano Palozzi.