Regione Lazio: domani iniziativa in ricordo strage Capaci

Roma – “Il 23 maggio del 1992 rappresenta una data scolpita nella memoria di tutti gli italiani. La strage di Capaci in cui persero la vita Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro, con tratti forti nella storia della Repubblica, fa parte del nostro stesso senso civico. Una strage che ha segnato la morte di valorosi servitori dello Stato, ma anche l’avvio di una riscossa morale, l’apertura di un nuovo orizzonte di impegno grazie alla risposta dello Stato fatto di uomini della magistratura e delle forze di Polizia, di uomini delle istituzioni accompagnati dal protagonismo di associazioni, di giovani, di appassionati educatori e testimoni”. Cosi’, in una nota, la Regione Lazio.

Sabato 23 maggio alle ore 15 la Regione Lazio promuove sul proprio profilo Facebook un ricordo sulla ‘Strage di Capaci 28 anni dopo’ a cui parteciperanno il colonnello Francesco Gosciu, capocentro Dia di Roma, il figlio di Antonio Montinaro caposcorta di Falcone, Giovanni, il presidente della Commissione consiliare Antimafia Rodolfo Lena e il presidente dell’Osservatorio per la Sicurezza e la Legalita’ della Regione Lazio, Gianpiero Cioffredi. Nel corso dell’iniziativa l’attrice Annalisa Insarda’ recitera’ il monologo ‘Le Scorte’ dedicato ai ragazzi e alle ragazze di tutte le scorte uccisi dalle mafie. La Regione Lazio, inoltre, “invita i cittadini e i sindaci a partecipare al Flash Mob promosso dalla Fondazione Falcone esponendo alle 18 un lenzuolo bianco alle sedi dei Municipi e alle finestre/balconi delle proprie case”.