RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Renzi: Italia ha vinto e il resto non conta, Salvini prima mi attaccava e ora esulta

Roma – “L’Italia ha vinto. Tutto il resto non conta. Questo Paese e’ forte, piu’ forte di chi lo attacca con polemiche meschine”. Lo scrive su facebook Matteo Renzi. “Oggi leggo che sulle Olimpiadi tutti hanno cambiato idea. Bene- aggiunge-. Salvini attaccava il ‘fenomeno fiorentino’ che voleva le Olimpiadi (scriveva di me: RICOVERATEVELO!): ora e’ il primo a esultare, ma ormai conosciamo il suo modo di fare. Lui non ha idee: le cambia sulla base della convenienza del momento. I Cinque Stelle rivendicano il merito di questo ‘sogno italiano’ dopo che sono stati loro, con Virginia Raggi prima e Chiara Appendino poi a negare alle ‘loro’ citta’ questa occasione. Ormai e’ chiaro: uno vota in Cinque Stelle per protesta e si trova una classe dirigente che fa danni per anni, per decenni. Quando tornera’ a Roma un’occasione come quella buttata via dalla Raggi, Di Maio e Di Battista? I cittadini di Roma e di Torino adesso lo sanno: votare in Cinque Stelle produce effetti collaterali. Dovremmo recuperare quella vecchia campagna: ‘Votare Cinque Stelle fa male anche a te. Digli di smettere'”.

“Brava Milano, che continua il percorso dell’Expo- dice ancora Renzi-. Brava Cortina d’Ampezzo, che continua il percorso dei mondiali 2021. Senza Expo e senza Mondiali non ci sarebbero state le Olimpiadi: se lo ricordino i critici di questi eventi che abbiamo voluto e finanziato con forza. E bravi i Sindaci e i Governatori. Ma il bravo piu’ grande va al vero vincitore di ieri sera. Perche’ ha vinto la squadra, certo. Ma un leader serve sempre e in questa partita c’e’ stato un capitano senza il quale la squadra non avrebbe nemmeno giocato. Il suo nome e’ Giovanni Malago'”. “A Rio 2016 io ho visto al lavoro la splendida squadra del CONI- sottolinea-. Roma avrebbe vinto la battaglia contro Parigi e contro Los Angeles come Milano ha vinto contro Stoccolma. Sono dei signori professionisti gli atleti e i ragazzi di Malago’. E siccome per mesi gli hanno fatto polemica su tutto, lasciatemi dire qui pubblicamente: bravo Giovanni. Viva lo sport italiano. E Viva l’Italia che non si arrende mai”.

OLIMPIADI 2026. MOR (PD): PREMIATA L’ITALIA CHE GUARDA AVANTI

Roma – “Milano vince con Cortina la corsa per le Olimpiadi Invernali 2026, un risultato straordinario che premia il guardare avanti di tanti cittadini. Grazie di cuore a tutti i 14.385 firmatari dell’appello che abbiamo lanciato con HoSceltoMilano per sostenere questa sfida. E grazie anche alle Istituzioni che ci hanno creduto, lavorando con impegno per un obiettivo comune. Adesso, tutti pronti per fare di questi Giochi un’esperienza indimenticabile”. Cosi’ in una nota il deputato del Pd Mattia Mor, promotore di una raccolta di firme a cui hanno aderito molte personalita’, da Matteo Renzi a Roberto Maroni, da Fiona May a Carlo Calenda, da Fedele Confalonieri a Brunello Cucinelli, per sostenere la candidatura di Milano-Cortina ai giochi olimpici.

CIABURRO (FDI): REGIONE PIEMONTE PROPONGA STRUTTURE TORINO 2006

“L’assegnazione delle Olimpiadi invernali del 2026 a Milano-Cortina e’ sicuramente un motivo di vanto per tutto il sistema Italia. Ora e’ importantissimo che la Regione Piemonte, finalmente a guida centrodestra, proponga di inserire all’interno del dossier olimpico alcune delle strutture realizzate per Torino 2006. È sostanziale per il Piemonte poter rientrare all’interno di un evento mondiale che solo la miopia del sindaco 5s di Torino ha fatto, per ora, allontanare la nostra Regione da questo incredibile evento. Abbiamo le capacita’, le competenze e la cultura della neve e dell’accoglienza turistica per essere un valore aggiunto. Tifiamo tutti per Milano-Cortina-Torino”. Lo dichiara Monica Ciaburro, deputato di Fratelli d’Italia.