Quantcast

Ricorso Lazio Nuoto, Tar dà ragione al Comune

Più informazioni su

Roma – Il ricorso al Tar portato avanti dalla Lazio Nuoto, in relazione alla messa a bando pubblico per l’affidamento dell’impianto tra via della Villa di Lucina e via Giustiniano Imperatore e’ stato dichiarato “improcedibile” cosi’ come “inammissibile quello proposto con motivi aggiuntivi” contro la gara rieditata. La concessione dell’impianto era scaduta, spiega il Campidoglio, ma nel frattempo la societa’ ha continuato ad occupare gli impianti proseguendo regolarmente tutte le attivita’ allo stesso canone agevolato previsto nella concessione scaduta. “Il Tar- commenta l’assessore allo Sport, Daniele Frongia- conferma nuovamente la bonta’ dell’operato dell’Amministrazione comunale che continua l’iter dettato dal rigore della trasparenza e legalita’ attraverso il ricorso ai Bandi pubblici. Attualmente siamo a 7 avvisi pubblici attivi riguardanti gli Impianti Sportivi Capitolini consultabili sul portale di Roma Capitale”.

Più informazioni su