Rifiuti e decoro, Pulcini: chiesti ad AMA più operatori nel V Municipio

Più informazioni su

Dario Pulcini, Assessore all’Ambiente del V Municipio, nel corso della rubrica settimanale “Assessore Informa”, ha comunicato interessanti aggiornamenti sul tema rifiuti e sul lavoro svolto per ripristinare il decoro e la pulizia nel territorio del V.

Per quanto riguarda il discorso cassonetti e raccolta dei rifiuti, Pulcini ha infatti affermato: “Abbiamo deciso, da più di due anni, di modificare le postazioni per migliorare un servizio che, a causa del clientelismo degli anni passati, è stato sempre carente. Sono stati fatti sopralluoghi in zona Pigneto e Collatino per migliorare le postazioni di raccolta”.

Recentemente è stata fatta una Commissione Ambiente Capitolina con la dirigenza Ama nel corso della quale l’Assessore Pulcini ha ribadito quali sono le priorità del Municipio. Una delle prime questioni trattate e richieste è stata quella dello spazzamento e rimozione delle foglie.

L’Assessore all’Ambiente ha poi ricordato che, nel nuovo contratto di servizio sottoscritto, un correttivo aggiunto dal V Municipio è stato proprio quello di inserire la pulizia delle strade private aperte al pubblico transito che, nel vecchio contratto 2018 Ama – Comune di Roma, non erano inserite e rappresentano, invece, ben il 40% del territorio amministrato da Pulcini.

Quest’ultimo ha poi sottolineato che negli anni il Municipio si è trovato con un numero di operatori Ama insufficiente dato che sono stati, man mano, sempre più ridotti nella quantità. Pulcini ha quindi ringraziato i pochi operatori presenti per l’immenso lavoro svolto con professionalità e disponibilità.

L’Amministratore unico di Ama, Stefano Zaghis, ha detto che sono state avviate le procedure per nuove assunzioni e il V Municipio ha già chiesto una distribuzione di operatori più equa e quindi capillare nei vari quartieri presenti, fra i più popolosi della capitale.

La Giunta Municipale ha poi chiesto, di nuovo, novità sull’avvio del sistema porta a porta dato che il V resta l’unico Municipio di Roma a non aver ancora avviato questa modalità di raccolta. La progettazione e pianificazione era stata già fatta con AMA lo scorso anno e ora si aspetta solo la risposta definitiva da parte della dirigenza della municipalizzata.

Il V Municipio ha chiesto poi ad Ama di posizionare, nei centri di raccolta, un elenco di materiali conferibili poiché spesso alcuni cittadini hanno segnalato l’impossibilità di conferire materiali. Sul centro di raccolta di via Virgilio Guidi, Pulcini ha detto che ha chiesto informazioni e, alla presenza del Delegato della Sindaca sulla questione rifiuti, Valeria Allegro, si è deciso di fare incontri ad hoc. L’Assessore ha poi ribadito che la parte più importante del percorso è stata fatta.

Tornando a parlare del problema della raccolta dei rifiuti e, in particolare, della carta, Pulcini ha detto che ci sono stati problemi nazionali a livello di piattaforme, ma il Presidente di Ama ha già rassicurato i cittadini: i problemi sono stati risolti.

Pulcini ha poi parlato con il Presidente della Commissione Ambiente Capitolina Daniele Diaco e ha chiesto lui di fare una commissione ad hoc sulla modifica del regolamento capitolino sui rifiuti per ciò che concerne i bidoncini per la raccolta porta a porta non domestica. Ad oggi le utenze non domestiche hanno l’obbligo di garantire degli spazi all’interno dei locali dove posizionare bidoncini. Le licenze più antiche e i negozi più piccoli spesso non hanno spazio a sufficienza e quindi è stato chiesto anche su area pubblica di consentire il posizionamento di bidoncini oppure di cambiare la frequenza del ritiro utilizzando dei bidoncini quindi più piccoli. Appena ci sarà la convocazione della Commissione Capitolina, Pulcini ne darà comunicazione perché è fortemente interessato al tema che riguarda molti commercianti, produttori o artigiani del Municipio, ricco di botteghe storiche.

Più informazioni su