Rifiuti, Rocca (FdI): M5S getta Roma nel caos.

Ritardi nella pianificazione, incapacità, incertezze e contraddizioni, insomma c’è di tutto dentro la fallimentare gestione dei rifiuti di Roma da parte della Raggi e del M5S. Hanno reso la città una pattumiera, l’ISPRA ha certificato che la raccolta differenzia per la prima volta è in calo rispetto agli ultimi 10 anni e continuano a spendere milioni di € per portare i rifiuti fuori regione e all’estero e non si vede l’ombra di un piano serio e risolutivo.

Dichiara Federico Rocca responsabile romano enti locali di Fratelli d’Italia

Il neo amministratore di AMA, Stefano Zaghis, nominato recentemente dalla Raggi, dopo la fuga di ben 6 CdA di AMA, nei giorni scorsi ha presentato un piano che ieri però la maggioranza grillina ha smentito e contradetto.

Mi chiedo quindi dove stanno andando, perché se l’AMA che si dovrebbe occupare di tutto elabora un piano e il Campidoglio lo boccia, è evidente che non c’è una soluzione. Ieri hanno detto no al termovalorizzatore e si ad una nuova discarica. Dove non si sa, perché la Raggi questo cerino lo vorrebbe lasciare nelle mani di qualcun altro, quindi mentre da una parte fa finta di non voler essere commissariata, dall’altra prega perché ciò avvenga, altrimenti non si spiegherebbe il suo non decidere, visto che poteva agire da anni in quanto per legge le competenze sono in capo a lei in qualità di Sindaco di Roma e della Città Metropolitana.

Natale è alle porte e Roma è già piena di rifiuti – conclude Rocca – per quanto ancora i romani dovranno continuare a vivere in questa situazione?