RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Rifiuti, Roma, Montanari: treno fermo per burocrazia

Più informazioni su

Rifiuti, Roma, Montanari: treno fermo per burocrazia il 16 agosto inizierà lo svuotamento. “Germania ha comunicato impossibilità di riceverlo quando era già carico”

“Abbiamo seguito e stiamo seguendo con attenzione la questione del treno che doveva trasportare in Germania circa 700 tonnellate di rifiuti. Ci siamo assicurati che tutte le procedure venissero svolte nel rispetto delle norme e dei regolamenti europei che disciplinano il trasporto di rifiuti all’estero. Le operazioni di svuotamento del treno inizieranno da giovedi’ 16 agosto”.

E’ quanto annuncia su Facebook l’assessore all’Ambiente di Roma Capitale, Pinuccia Montanari.

“Ad Ama- prosegue Montanari- avevamo chiesto di impegnarsi per risolvere il problema nel minor tempo possibile. È stato necessario adempiere a tutte le complesse procedure burocratiche affinche’ le operazioni venissero eseguite in sicurezza e nel rispetto delle norme.

Dagli atti risulta che la Germania, in qualita’ di Autorita’ di destino, ha comunicato alla Regione Lazio, quale Autorita’ di spedizione, l’impossibilita’ a ricevere i rifiuti dopo che il treno era pronto per la partenza. Le risposte di Ama e della Regione Lazio sono state tempestive e orientate a risolvere il problema con il minor disagio possibile per la citta’ e i cittadini”.

“Il trasporto- ha concluso l’assessore capitolino- di una parte dei rifiuti di Roma all’estero e fuori regione si e’ reso necessario a partire dalla chiusura della discarica di Malagrotta il 1 ottobre 2013. Mentre siamo impegnati a collaborare con la Regione Lazio per ridefinire la pianificazione degli impianti, siamo altrettanto concentrati per estendere velocemente il nuovo modello di raccolta differenziata.

In poche settimane, neiMunicipi VI e X, abbiamo raggiunto oltre 83mila abitanti con il nuovo sistema, messo a punto da Ama e Conai su indicazione di Roma Capitale, che permette piu’ elevate percentuali di raccolta differenziata, migliore qualita’ dei materiali raccolti e maggior decoro.

Con la presentazione in Regione Lazio degli studi di impatto ambientale per due nuovi impianti pubblici di compostaggio, lo sviluppo e l’applicazione della nuova differenziata e l’attuazione del nostro piano per la riduzione e la gestione dei materiali post consumo, siamo impegnati a dare quelle risposte strutturali che la Capitale attende da decenni”.

Più informazioni su