Quantcast

Rocca: Raggi non ha riaperto parchi ma foreste

Roma – “La manutenzione di parchi, ville storiche e aree verdi nella citta’ di Roma non avevano mai conosciuto tanto abbandono come sotto l’amministrazione Raggi e quel poco che si faceva e’ stato anche bloccato per l’emergenza Covid19. Di fatto oggi le aree verdi della capitale sono delle foreste, con cespugli che hanno ricoperto le panchine, rami che invadono i vialetti, foglie e rifiuti ovunque. Quando la Raggi annuncia tutta contenta la riapertura di ville e parchi, mi chiedo se ci abbia messo piede negli ultimi giorni per verificarne le condizioni.”

“Immagini di no, altrimenti avrebbe prima predisposto un adeguato servizio di sfalcio dell’erba e pulizia, ma comprendo che in poche settimane non si puo’ pretendere quello che non sono stati capaci di fare in 4 anni. Lo sfalcio dell’erba pero’ non e’ solo un fatto estetico ma anche si sicurezza e di igiene, difficile pero’ farlo comprendere a chi fino ad oggi ha permesso che le nostre aree verdi divenissero delle foreste, dopo aver annunciato che ci avrebbero pensato le pecore.”

“Inoltre vorrei capire come si fara’ a contingentare i numeri, si entrera’ per appuntamento, con un numeretto, c’e’ in lista di attesa? Riusciranno Polizia Locale e volontari della protezione civile a controllare tutti gli ingressi dei tantissimi parchi e ville di Roma? Apprestiamoci ad assistere all’ennesimo annuncio flop della Raggi”. Cosi’ in un comunicato Federico Rocca, dirigente romano di Fratelli d’Italia.