RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Roma: Capitale digitale, Wi-Fi unica e per 4 ore gratis

Più informazioni su

Unificazione delle reti wi-fi pubbliche, un solo portale di accoglienza e navigazione gratuita per quattro ore giornaliere nelle zone raggiunte dagli oltre 3.000 access point, diffusi dal centro alla periferia. Roma Capitale digitale. Questo il nome del piano del Campidoglio che unifica le reti Wi-fi pubbliche e prevede la navigazione gratuita per quattro ore giornaliere nelle zone raggiunte dagli oltre 3.000 access point. L’amministrazione capitolina scopre le sue carte sul fronte dell’innovazione e annuncia anche una gara europea per una nuovo portale, che dovrebbe essere pronto a meta’ del 2015.

Secondo il sindaco Ignazio Marino si tratta di “un’altra tessera dell’importante mosaico da comporre per la modernizzazione citta’”. A presentare le novita’ in Campidoglio insieme al primo cittadino c’e’ dall’assessore alla Roma Produttiva Marta Leonori. L’obiettivo della rete hi-fi federata e’ presto detto: permettere a turisti e pellegrini che arriveranno a Roma di accedere alla navigazione internet gratuita e ai contenuti informativi messi a disposizione dell’amministrazione. Roma Capitale, per questo, ha formalizzato un accordo di collaborazione con la Provincia di Roma aderendo all’iniziativa Free Italia Wi-Fi che permette, tra le altre cose, una registrazione unica ai servizi di navigazione.

“In questo modo gli utenti, in prossimita’ delle aree Wi-Fi pubbliche DigitRoma e Provincia Wi-Fi possono accedere ai servizi attraverso qualunque dispositivo mobile – spiega il Campidoglio -. Per gli utenti che che non possiedono una SIM italiana la Federazione delle reti prevede la registrazione al servizio di navigazione gratuita, attraverso la registrazione con carta di credito e con un contributo una tantum di 50 centesimi”. Misure speciali, poi, in vista della canonizzazione dei due Papi, con l’estensione della copertura Wi-Fi gratuita da Piazza Venezia al Colosseo e alla zona archeologica dei Fori. Marino cita Rodota’ e la sua “idea di estendere l’articolo 21 della Costituzione come liberta’ di essere informati” e chiosa: “Noi la pensiamo cosi'”.

“Entro l’estate svilupperemo un app affinche’ non sia piu’ necessario autenticarsi per accedere alla rete – gli fa eco Leonori -. La fase successiva sara’ potenziare altre infrastrutture”. E non finisce qui: cambia la prima pagina web di Roma Capitale e il portale verra’ innovato attraverso una gara europea pubblicata a maggio. “L’obiettivo e’ avere entro la meta’ del prossimo anno il nuovo portale funzionante”, dice ancora Leonori. “La procedura unica portera’ a una razionalizzazione della spesa – sottolineano dal Campidoglio – e a un risparmio nel bilancio capitolino di circa 1 milione di euro l’anno”.

Più informazioni su